Il ruolo del selenio nello stress ossidativo e nella sindrome da malattia non tiroidea (NTIS).

Il ruolo del selenio nello stress ossidativo e nella sindrome da malattia non tiroidea (NTIS).

Il selenio è un oligoelemento, classificato nutrizionalmente come micronutriente essenziale, essenziale per il mantenimento di una condizione di buona salute. E’ coinvolto nella regolazione di diversi processi metabolici, quali la protezione dallo stress ossidativo, la risposta a dei segnali redox, la risposta immunitaria e il metabolismo degli ormoni tiroidei.  Le funzioni biologiche del selenio sono mediate dall’incorporazione di questo nelle selenoproteine, proteine prevalentemente localizzate nel tessuto tiroideo, organo che ha la maggiore concentrazione di selenio nel corpo. Il selenoproteoma umano comprende 25 proteine e le selenoproteine più importanti sono la glutatione perossidasi, la tioredossina riduttasi e la iodotironina deiodinasi; sono necessarie per la corretta omeostasi redox cellulare e per la corretta funzione tiroidea, prevenendo così lo stress ossidativo e le malattie correlate. In condizioni di selenio deficienza si hanno una serie di disfunzioni che portano a stress ossidativo e disfunzioni tiroidee, come una mancata sintesi di ormoni tiroidei ed una iperproduzione di TSH, l’ormone prodotto dall’ipotalamo che stimola la produzione di ormoni da parte della tiroide. Un quadro del genere può essere definito sindrome da malattia non tiroidea, in quanto il quadro clinico che ne deriva non dipende da una patologia propria della tiroide. Questa sindrome è caratterizzata da stress ossidativo, infiammazione ed una condizione di ipotiroidismo, ed essendo causata da un deficit di selenio, una valida terapia è rappresentata da un’integrazione di questo. Il selenio, quindi, definito antiossidante, in realtà ha un’attività sulle selenoproteine, proteine adibite alla protezione delle macromolecole dallo stress ossidativo, e un’alterazione degli equilibri biologici, può portare a importanti conseguenze in termine di salute.

 

 

Per approfondire la lettura:

Silvestrini A, Mordente A, Martino G, Bruno C, Vergani E, Meucci E, Mancini A.

The Role of Selenium in Oxidative Stress and in Nonthyroidal Illness Syndrome (NTIS): an overview. Curr Med Chem. 2018 Jan 31. doi: 10.2174/0929867325666180201111159.

 

 

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *